Fuel card

Dal 1° gennaio 2019, gli acquisti di carburante per autotrazione effettuati presso gli impianti stradali di distribuzione da parte di soggetti passivi IVA devono essere documentati con la fattura elettronica, nuova frontiera della documentazione fiscale anti evasione fiscale. Infatti è stato introdotto nell'art. 164 TUIR un nuovo comma 1-bis, il quale dispone che le spese per carburante per autotrazione sono deducibili solo se effettuate sempre esclusivamente mediante carte di credito, carte di debito o carte prepagate emesse da operatori finanziari soggetti all'obbligo di comunicazione previsto dall'art. 7, comma 6, D.P.R. n. 605/1973. Alla luce di quanto detto, i soggetti passivi IVA, a pena di indetraibilità/indeducibilità del costo, non possono più effettuare i pagamenti mediante mezzi diversi (ad esempio contanti).

Il pensionamento della scheda carburante finalmente mette fine all'ansia da esatta compilazione del documento.

Un pieno di vantaggi

Risparmi sul carburante

Sconti sul carburante

Semplificazione burocratica

Massima sicurezza

Dilazioni di pagamento

Velocità di rifornimento

Monitoraggio transazioni

Confronta le diverse offerte e scegli la carta carburante più adatta alla tue esigenze

Perchè avere una carta carburante?

Consente di acquistare carburanti e servizi senza denaro contante in tantissimi impianti abilitati in Italia e all'estero.

Perchè scegliere noi?

Abbiamo selezionato per te le migliori proposte per scoprirne tutti i vantaggi e la praticità di utilizzo.

Chi può richiederla?

Imprese, aziende, ditte individuali e qualsiasi soggetto dotato di Partita IVA.

Soluzioni disponibili: monomarca, multimarca, pre e post pagate

DKV Card - DKV Card Climate - Esso Card - Carta UTA Edenred - Carta Eurowag Vector - Carta Eurowag One - Soldo

Top Partners

Ricevi maggiori informazioni

Compila il form seguente inserendo i tuoi dati

Top Partners
© 2019 Top Partners S.r.l. - P.IVA 05394440969 - Tutti i diritti riservati